Bova Marina | Feste Patronali

Bova Marina

Calabria, Reggio Calabria (RC), Tags:

SANTO PATRONO

Madonna del Mare

DATA DELLA FESTA PATRONALE

prima settimana di agosto

DESCRIZIONE DELLA FESTA PATRONALE

La festa più antica che si celebra a Bova Marina è quella in onore della Madonna Immacolata. La parrocchia ha ricevuto questo titolo dal Vescovo Mons. Dalmazio D’Andrea, francescano dell’Ordine dei Cappuccini (Vescovo di Bova dal 1856 al 1870).

Nel 1977, l’8 dicembre, è stata consacrata la chiesa dedicata a S. Giovanni Bosco, voluta tenacemente dal Vescovo Giovanni Ferro e portata a termine dal Vescovo Aurelio Sorrentino.

I salesiani a Bova Marina recarono, in tutta la diocesi, un vento nuovo di cultura e di spiritualità. Essi furono chiamati dal Vescovo Raffaele Rossi (1895-1899), fu affidato loro, all’inizio, solo il Seminario che divenne centro di formazione umana e cristiana per diverse generazioni di giovani, in seguito, il Vescovo Giuseppe Cognata, nel 1933, assegnò la cura della parrocchia agli stessi Salesiani. Si celebra con solennità la festa della Madonna Immacolata, quella in onore di S. Giovanni Bosco e della Madonna Ausiliatrice.

La festa esterna che richiama molti villeggianti e turisti è quella in onore della Madonna del Mare, nella prima settimana di agosto.

Non eiste una vera e propria chiesa della Madonna del Mare, ma sul promontorio di San Giovanni d’Avola, che domina Bova Marina, dove sono sepolti gli ultimi discendenti della famiglia Marzano, sorge una piccola Cappella dedicata a S. Giovanni d’Avola. La vera Chiesetta in onore della Madonna di Porto Salvo, chiamata Madonna del Mare, era situata nei pressi di uno scoglio, proprio sulla spiaggia, ai piedi del promontorio, ma nel 1677 una forte tempesta inghiottì scoglio e Chiesa, si salvò una tela della Madonna del Mare che per diversi anni fu conservata nella Cappella dei Marzano. La solenne processione della prima settimana del mese di agosto, tra botti e luminarie, parte dal piccolo nuovo santuario che la devozione popolare ricorda luogo della Madonna, porto di salvezza, per tutti i naviganti nel tumultuoso mare della vita.