SAN PAOLO A PALAZZOLO: UN VIAGGIO SENZA COINFINI DI CREDO | Feste Patronali

SAN PAOLO A PALAZZOLO: UN VIAGGIO SENZA COINFINI DI CREDO

Comunicati Stampa,

LA GRANDE FESTA DI GIUGNO. Al via i festeggiamenti estivi in onore di San Paolo Patrono. La festa estiva, porta con se la tradizione dei “ciarauli”, uomini capaci di guarire dai morsi di vipere e insetti velenosi e tutta una serie di eventi che caratterizzano il secolare rituale, entrato a far parte del circuito internazione delle feste popolari.

L’ appuntamento è dal 26 al 29 giugno, giorni in cui si concentrano tutti gli appuntamenti più importanti in programma.Il 26 si inizia con l’accensione delle splendide luminarie della storica ditta Faniuolo, mentre il 28, dalla basilica di San Paolo, il tradizionale giro di gala con gli stendardi e il labaro aprirà ufficialmente i festeggiamenti. La sera alle 20,30 il momento più atteso dalla dai devoti: “ A sciuta ra cammira “, tra le preghiere e le acclamazioni dei fedeli. Alle 22.30 in piazza Umberto I si svolgerà l’esibizione musicale di ANTONELLA RUGGIERO. A conclusione, sul sagrato della basilica si svolgerà lo spettacolo piromusicale della VIP di ALESSANDRO VACCALLUZZO. Il 29, le celebrazioni inizieranno con la benedizione e la distribuzione della spiga di San Paulu e il giro per la città del carretto che raccoglie le “cuddure“, pani votivi con serpenti a rilievo che poi verranno benedette e vendute. Alle 13 il momento più atteso dai fedeli e da quanti vengono per assistere alla festa: “A sciuta ” della “vara” con la statua di San Paolo e della reliquia accolta sul sagrato da “nzareddi” colorati e fuochi d’artificio a cura delle ditte CHIARENZA E D’AMPLO. Durante la processione delle ore tredici si ripeterà l’antico rito della presentazione dei bimbi nudi al Santo. La sera, dopo la processione serale delle ore venti, il tradizionale spettacolo pirotecnico della ditta CHIARENZA accompagnerà il rientro del Santo Patrono in chiesa.
PER INFO: www.sanpaolopalazzolo.org o seguici su Facebook.
Maurizio Aiello