Bianco | Feste Patronali

Bianco

Calabria, Reggio Calabria (RC), Tags: ,

SANTO PATRONO

Madonna di Pugliano

DATA DELLA FESTA PATRONALE

15 agosto

DESCRIZIONE DELLA FESTA PATRONALE

La festa più importante della comunità di Bianco è quella celbrata il 15 agosto giorno dell’Assunta, in onore della Madonna di Pugliano, con grande concorso di pellegrini provenienti da molti paesi vicini e lontani.

Pardesca piò vantare un diritto di “primogenitura sul quadro” e giustamente “nutre sempre speciale devozione alla SS. Vergine di Pugliano, e conserva il diritto di trasportare il quadro e di fare la novena nella chiesa della propria parrocchia”. Così si esprime l’Oppedisanto nella sua “Cronistoria della diocesi di Gerace”. Ancora oggi l’immagine viene portata ogni anno a Pardesca, dove rimane per circa due mesi, ed è riportata in Bianco la domenica successiva al Natale.

Il quadro è molto venerato nel suo santuario di Pugliano e la Madonna è la Patrona di Bianco.

La festa ha due momenti, che si vorrebbero separati per togliere l’ingerenza del profano nel religioso.

L’aspetto prettamente civile è valorizzato da giochi, corse in bicicletta, torneo di calcio, esibizione di gruppi teatrali e canori, mostre d’arte e d’artigianato, mercato di ogni prodotto, illuminazione delle strade cittadine e fuochi pirotecnici.

La realtà religiosa trova la sua espressione di fede nella novena che si svolge sulla piazza del santuario.

Nel tardo pomeriggio del 13 agosto inizia la sfilata dei fedeli in alcune vie del paese che raggiungono la spiaggia, in avanzata notte, per ammirare le numerose barche, illuminate dai pescatori, che fanno da corona a quella che porta la sacra Effigie della Madonna.

Il mattino del 14, alle ore 9.30, partendo dal santuario, la processione percorre alcune vie di Bianco e termina nel duomo con la celebrazione della S. Messa.

Il 15 agosto, dopo la celebrazione del mattino, inizia la terza processione nel paese con ritorno alla chiesa matrice. La sera, alle ore 21.15, il quadro della Madonna è portato in santuario.

Nell’attea dei fuochi di mezzanotte, i fedeli continuano le visite alla Vergine Santa.

Pure la seconda domenica dopo Pasqua, si festeggia la Madonna, per ringraziare il Signore di avere concesso nel mese di aprile del 1947, per intercessione di Maria, piogge abbondanti, dopo un periodo di siccità. Tale celebrazione è chiamata la festa del Miracolo.

A pardesca festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine il 16 luglio e della Madonna del Soccorso l’8 settembre.